Domande di finanziamento alla CEI

 

I contributi finanziari per interventi a favore dei beni culturali ecclesiastici sono erogati dalla Conferenza Episcopale Italiana alle diocesi.

Nei casi previsti dal regolamento possono essere erogati contributi anche agli istituti di vita consacrata e ad altri enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, che ne abbiano fatto richiesta mediante gli Ordinari Diocesani.

L’ufficio Beni Culturali istruisce tali pratiche che scadono improrogabilmente il 30 novembre.

I contributi sono destinati esclusivamente alla realizzazione delle seguenti iniziative:

 

 
  1. Domande di contributo per la dotazione di impianti di sicurezza antifurto.

  1. Domanda di contributi finalizzati alla conservazione e consultazione di archivi e biblioteche diocesane e alla promozione di musei diocesani o di interesse diocesano

  1. Domanda di contributi finalizzati alla conservazione e consultazione di archivi appartenenti ad istituti di vita consacrata e di società di vita apostolica

  1. Domanda di contributi finalizzati alla conservazione e consultazione di biblioteche appartenenti ad istituti di vita consacrata e di società di vita apostolica

  1. Domanda di contributo per il restauro e il consolidamento statico di edifici di culto

  1. Domanda di contributo per il restauro di organi a canne.

  1. Domanda di contributo per il sostegno a iniziative per la custodia, la tutela e la valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici promosse dalla diocesi mediante volontari associati